20 novembre 2017

Santa Lucia Cagliari

Ricerche sulla chiesa più antica della città

Italiano | English | Deutsch

Home   News   Progetto   Student Edition   Casteddaius   Download   Contatti   BNews   Facebook

 
News

12 dicembre 2016

Il sesto anno della nuova Festa nel rudere

Il rudere di Santa Lucia sembra immobile, attende un nuovo corso degli eventi. Intanto, per il sesto anno consecutivo, si festeggia nel luogo del rudere la data del 13 dicembre, dopo l’interruzione tra il 1947 e il 2010. I progettisti, in accordo con gli enti di tutela, verificano la fattibilità dei prossimi passi, sempre con il cofinanziamento della Fondazione di Sardegna. Alle ore 18.30 del 13 dicembre chi vorrà potrà accendere una candela per celebrare la serata di festa.

12 dicembre 2015

Decimo anniversario della presentazione del nuovo progetto

Dopo 10 anni dalla presentazione pubblica del progetto, avvenuta in questo giorno nel 2005 nella parrocchia di Sant'Eulalia, si festeggia per la quinta volta la notte del 13 dicembre nel luogo della chiesa distrutta nel 1947.

16 novembre 2015

Libertà, uguaglianza, fratellanza!

Un tricolore azzurro bianco e rosso sul rudere di Santa Lucia, in omaggio alle vittime di Parigi, nel luogo che Cagliari ha per tanti secoli dedicato ai Francesi residenti o di passaggio in città.

05 gennaio 2015

Federico Cozzucoli a Santa Lucia

Al calare della sera, Martedì 6 gennaio verso le ore 17.00, si spegneranno i fari sul monumento e avrà inizio la video installazione: 'CRIB – not an original film', di Federico Cozzucoli.

21 dicembre 2014

Il quarto anno

La festa di Santa Lucia, nella notte del 13 dicembre, culmina con luci e candele sul luogo dell'antica chiesa.

more...

Incrocio Via Sardegna/Via Napoli

Santa Lucia, il cuore di Cagliari

Foto: BSK

I questi mesi, l'incrocio Via Sardegna/Via Napoli è il cuore della città. Ogni giorno, centinaia di cagliaritani e turisti seguono da vicino gli scavi della chiesa di Santa Lucia nella parte più antica del rione Marina. Allo stato attuale degli studi, la prima notizia riguardante la chiesa di Santa Lucia risale al 1 aprile 1119.

Il cantiere di scavo e di studio del sito di Santa Lucia è il luogo di incontro tra archeologia, architettura e studi sui documenti storici. Gli aspetti sperimentali del cantiere, e in particolare l'attenzione scientifica coordinata e aperta verso differenti linee di conoscenza, configurano un nuovo modello di studio e di indagine, i cui effetti moltiplicano il significato e la partecipazione culturale. Su questa tradizione di studi opera da decenni l'Associazione Storia della Città.

La trasmissione delle informazioni e la rielaborazione delle più complesse questioni disciplinari avviene anche con l'aiuto degli strumenti informatici. Cittadini, studenti, studiosi possono seguire le operazioni in atto.

Il cantiere è aperto, all'insegna della completa trasparenza: nessuna rete verde e nessuna staccionata di separazione. Il pubblico può seguire, studiare e fotografare gli scavi a 80 centimetri di distanza, in massima sicurezza. Tanti cartelli esplicativi e la disponibilità dello staff a raccontare le fasi di lavoro in corso rendono più entusiasmante il cantiere e ottimizzazno la fortuna di potere operare nel cuore del quartiere più antico della città pisana.

Il cantiere di recupero del monumento e della sua area archeologica è cofinanziato dalla Fondazione Banco di Sardegna.